18/09/2022 G.F. MONTE SAN GIORGIO – PIOSSASCO (TO)

Altra prova impegnativa del Marathon Bike Cup Specialized a Piossasco in provincia di Torino, percorso caratterizzato dalla quasi assenza di tratti pianeggianti con salite in cui la pendenza era quasi sempre in doppia cifra (con più tratti oltre il 20% ed una “punta record” del 32%), lunghe discese con tratti tecnici rocciosi al limite della fattibilità alternati da single track da guidare con ripetuti “toboga” e “contropendenze”, un continuo e divertente “bikepark” particolarmente apprezzato dai partecipanti tra i quali non si è registrato alcun incidente di rilievo (circa 40 km per circa 1500 metri di dislivello).

Ottime le prestazioni dei nostri con Massimo (Pres) che in sella alla sua nuova full appena ritirata (ordinata a dicembre 2021!) ha fatto finalmente un’ottima prova guadagnando in salita più di quanto perdeva in discesa riuscendo a contenere il “ritorno” dell’altrettanto bravo Peppe Sorrentino, seguito a breve distanza da Renato Lucherini che, pur penalizzato dall’utilizzo di una front, ha dato l’ennesima dimostrazione delle sue doti e capacità di guida, così come non è arrivato lontano dal “podio team” Stefano Ambrosini anch’egli sotto le tre ore; sfortunato Angelo Riccardi (si è dovuto fermare per mettere la camera d’aria a causa di un brutto taglio del copertone) ma contento per essersi divertito su un percorso tecnico a lui particolarmente congeniale; grandi prestazioni anche per Renato Valentini ed Andrea Francia che hanno tagliato il traguardo in poco più di tre ore e sorridenti per essersi divertiti a guidare “con gusto” in tutta la gara così come è stato un grande rientro quello di Maryann (dopo quasi tre mesi di assenza dalle gare) con vittoria di categoria e 5^ assoluta tra le donne. Un po’ più staccati ma comunque soddisfatti Francesco Airaga e Sergio Brillo che portano a casa altri importanti punti per la classifica generale del circuito.

Purtroppo dobbiamo registrare anche il ritiro di uno sfortunato Riccardo Medda (rottura di una valvola) e Giovanni Aramini che non sta attraversando un buon momento per le competizioni ed addirittura la non partenza di Daniele Lucioni vittima di un attacco influenzale.

Prossimo appuntamento alla Prevostura in provincia di Biella il 2 ottobre, sarà l’ultima prova del circuito al termine della quale si svolgeranno anche le premiazioni dello stesso, siete tutti inviati a farci compagnia visto che come società dovremmo chiudere sul 3° gradino del podio ed essere premiati.

28/08/2022: TOUR DES SALASSES MTH E G.F.

Bella e soleggiata trasferta di gruppo per il Team a La Salle (AO), ai piedi di “sua maestà Il Monte Bianco” per la prova più dura del “Marathon Bike Cup Specialized”, un percorso decisamente impegnativo con salite “spacca gambe” a cui seguivano discese tecniche “da Enduro” intervallate da “mangia e bevi” tra vigneti che completavano “l’opera demolitoria”; un percorso che per la “fama” aveva fatto selezione già prima della partenza caratterizzata da un numero ridotto di atleti schierati (poco più di 300) ed a cui ha fatto seguito un’ulteriore significativa selezione in gara con meno di 250 bikers al traguardo, la soddisfazione per “avercela fatta” non sempre era sufficiente a compensare le energie fisiche e mentali spese ma lo spettacolo del Monte Bianco annullava il “gap” rimasto.

Venendo a “noi” non possiamo che essere soddisfatti (forse il Team più numeroso ma non c’era classifica società) anche se dobbiamo purtroppo registrare il ritiro di Stefano Ambrosini a cui la schiena sta dando troppi problemi: Davide Vezzoli è andato fortissimo ma la sua categoria ha visto la partecipazione di tanti bikers di livello nazionale e si è dovuto accontentare della 7^ piazza, discorso simile per Daniele Lucioni (10°), mentre per gli altri “nostri”, pur giunti alle loro spalle, ottimi piazzamenti di categoria un po’ per tutti con un importante “bagaglio di punti” per le classifiche generali del circuito, sia individuali che di società.

Prossimo appuntamento domenica 18 settembre per la Gran Fondo Monte San Giorgio in provincia di Torino (si va in giornata) anche se qualcuno attaccherà il numero già domenica prossima alla storica Marathon Bike della Brianza ed alla spettacolare Kronplatzking.

24/07: SUPER ALESSANDRO PIERMARTERI A BIELLA – 1° ASSOLUTO

“Saltata” la Gran Forcora Bike (a cui si era iscritto un nutrito gruppo di nostri bikers) quasi tutti abbiamo deciso di “staccare per ricaricare le pile”, quasi ma non tutti: ALESSANDRO ha cambiato location ma si è presentato comunque al via, l’ha fatto in quel di Biella per l’11^ Sopranissima MTB e non si è smentito anzi ha dettato legge chiudendo 1° Assoluto, una vittoria che ne conferma doti e qualità anche in una stagione dedicata soprattutto alla famiglia e solo secondariamente alla MTB… GRANDISSIMO ALE!

Ora pausa fino al 28 agosto quando ci presenteremo “in gruppo” all’impegnativa prova del Marathon Bike Cup Specialized sul Monte Bianco, la “Tour des Salasses” con percorsi Marathon e Gran Fondo.

DOLOMITI SUPERBIKE E INTELVI BIKE: BENE I NOSTRI! APPUNTAMENTO ALLA GRAN FORCORA BIKE

Erano in tre i “nostri” al via della 27^Dolomiti Superbike di sabato, tutti e tre egregiamente al traguardo con Marco Rota bravissimo a portare a termine il Marathon di ben 123 km, con lui Fabrizio Baldi e Mario Ricci che hanno scelto la Gran Fondo di 60 km ottenendo ottimi risultati.

Risultati di prestigio per Alessandro Piermarteri e Angelo Riccardi alla Gran Fondo Intelvi Bike, prova di Coppa Lombardia, entrambi conquistano il 3° gradino del podio di categoria con avversari di assoluto rilievo.

Prossimo appuntamento prima di staccare la spina (per chi non lo farà prima) la nuova Gran Fondo Varesina con l’organizzazione dell’MTB San Martino, la GRAN FORCORA BIKE di domenica 24 Luglio alla Forcora, se riuscite unitevi al gruppo, il percorso è spettacolare, iscrizioni da qui:

https://join.endu.net/fee/74762

ALLA DOLOMITICA BRENTA (MONDIALE MARATHON MTB) BICITIME IN GRAN SPOLVERO – GRANDI ALE E ANGELO AD OGGIONA E ALTRO…

Una sfida con se stessi per un evento da vivere con tanta allegria in compagnia, una gara “tosta” in un posto spettacolare (Pinzolo-TN) dove lo sguardo è sempre appagato dalle bellissime Dolomiti del Brenta, un’ottima cena post gara a Madonna di Campiglio con la piacevole presenza di simpatiche e pazienti mogli e/o compagne sorridenti (in tutto eravamo quasi una trentina!) e la testa che spesso “andava” a chi non è potuto esserci, un’occasione per condividere una passione spensieratamente, fare gruppo e distrarsi dalla frenesia quotidiana… Belli noi!

Venendo alla manifestazione di sabato non possiamo che tessere gli elogi agli organizzatori che hanno curato ogni particolare, pacco gara ricco e di qualità, percorso spettacolare che ha retto bene anche al forte temporale del venerdì sera, ristori abbondanti e ben posizionati, location partenza/arrivo ottimale, pasta party curato e generoso… forse è mancata la medaglia di “Finisher” divenuta “di default” in questo tipo di manifestazioni in cui per molti tagliare il traguardo è, di fatto, il principale obiettivo.

Premesso che il Mondiale era riservato alle categorie amatoriali dai Master 2 “a salire” (di età) ovvero che Elitesport ed M1 partivano successivamente con i tesserati degli Enti (identico percorso) sorprende, ma non troppo, la grande prova del “giovane” (M1) Marco Sessa che alla sua prima Marathon si gestisce alla grande e chiude con un tempo spettacolare che gli vale la prima posizione del Team (13^ di categoria), alle sue spalle un altrettanto grande Daniele Lucioni che con un tempo simile a quello di Marco (con partenze differenti) “rifila oltre 10′ al “Pres” che completa il podio Team ai piedi del quale troviamo un bravissimo Andrea Guerini seguito, a solo 1′, dall’altra nostra “giovane” conferma (Elitesport) Stefano Ambrosini.

Ma tutti gli arrivi di sabato sono stati motivo di grande soddisfazione per se stessi e non solo, bello vedere arrivare insieme dopo un’ottima performance Andrea Francia, Giancarlo Gecchele e Ivan Zanoni, preceduti dal sempre presente e combattivo Francesco Airaga, così come bello e di particolare “sollievo” è stato vedere arrivare successivamente la coppia Giovanni Aramini e Luca Pulze che si sono “spronati” a vicenda “esorcizzando” il ritiro.

Bravissimo, come sempre, Renato Lucherini che non si lascia sopraffare dalla testa (sempre pronta a ricordargli “l’anagrafica”) e chiude con l’ennesimo tempo da “giovincello” così come Alessandro Cavallo che nonostante qualche “acciacco” ed una preparazione limitata all’ultimo mese e mezzo ha tagliato il traguardo “distrutto” ma con tempo ragguardevole e grandi anche Raffaele Perusin, Luigi Rovera e Walter Pulze che, tagliato il traguardo “stremati”, avevano, comunque (come sempre) grandi sorrisi per tutti.

Ho lasciato per ultimi Giuseppe Bacarella e Sergio Brillo perché meritano menzione a parte per l’unicità della loro prova, Giuseppe era alla sua prima Marathon in assoluto ed è andato veramente forte gestendosi alla grande nonostante fosse senza cardio-frequenzimentro, purtroppo il cronometro non gli rende giustizia perché è partito 20′ dopo che era stata data la partenza e già questo è significativo (non occorre dilungarsi a spiegarne le cause). Sergio ha avuto un guasto meccanico la sera prima della gara, è riuscito a trovare un “ciclista” già aperto prima del via che, forse con troppa fretta, ha rimediato all’inconveniente purtroppo ripresentatosi irrimediabilmente dopo poco più di 10 km di gara costringendolo al ritiro, peccato!

Un ringraziamento ed un forte abbraccio alle mogli/compagne “al nostro fianco” la cui presenza ha significativamente contribuito a rendere bellissima e spensierata questa “trasferta di Gruppo”, un grazie di cuore ad AnnaDeboraLinaLuciaMaria TeresaMorenaSonia e Valentina.

Infine doverosi i complimenti ai due forti Master Varesini che hanno portato ben 2 maglie iridate in provincia di Varese: al plurititolato Massimo Berlusconi (M7) praticamente mancava solo questo titolo nella sua ricca “bacheca”, con cuore e testa (staccato l’avversario in prossimità dell’ultimo km) l’ha fatto suo; alla neo vice-campionessa Europea Karin Tosato (MW3) che ad una sola settimana di distanza dall’Europeo, che l’aveva vista sul secondo gradino del podio, si è presa una grandissima rivincita… Bravissimi.

Domenica ad Oggiona Santo Stefano è andato in scena il Campionato Regionale ACSI” all’interno del Circuito dei Parchi”, al via si sono schierati anche i nostri Alessandro Piermarteri ed Angelo Riccardi con il primo autore dell’ennesima prova di rilievo che lo ha visto chiudere 3° assoluto (2° di categoria) ed il secondo che, non volendo essere da meno, ha compiuto i primi 2 giri in testa per poi cedere nel finale (complice il percorso a lui poco “congeniale”) e chiudere 4°.

Intanto a Galio (VI) Giuseppe Romano “portava a casa” la Marathon dell’Altopiano e qui la medaglia di “Finisher” non è mancata.

Domenica prossima appuntamento al Sestriere per l’Assietta Legend (Gran Fondo e Marathon) del circuito Marathon Bike Cup Specialized mentre vi ricordiamo che Domenica 24 luglio in Forcora (sopra Luino) c’è la 1^ Gran ForcoraBike (G.F. con 2 percorsi: 26 km per 1000 di dislivello e 52 km per 2000 dislivello) organizzata dall’MTB San Martino dell’amico Claudio Contini… chi viene? Non mancate… Iscrizione su ENDU con prezzo ridotto entro fine mese.

G.F. VIA DEL SALE: DAVIDE (4°) DA SPETTACOLO E CON LUI UN GRANDE TEAM (3°)

Bellissima gara con incredibili panorami su Francia ed Italia, percorso molto impegnativo (oltre 52 km per 2.200 m di dislivello) e tecnico “il giusto”, per arrivare in fondo bisogna sapersi gestire ma poi la soddisfazione è grande; organizzazione perfetta con la novità del Pasta Party “itinerante” ovvero la possibilità di mangiare in oltre 10 differenti ristoranti/trattorie/pizzerie, potendo scegliere tra numerose portate molto ricche e cucinate professionalmente… un modo ottimale per coinvolgere e far guadagnare (grazie agli organizzatori) le attività locali e lasciare a bocca aperta (e piena) i partecipanti… da riproporre anche in altre manifestazioni, peccato solo per la partecipazione ridotta (c.ca 400 partenti), meritavano altri numeri ma la concomitanza con la Hero e, forse, la scelta di anticipare al sabato non hanno “aiutato”.

Venendo ai “nostri” doveroso parlare di ognuno dei presenti grazie ai quali il Team ha conquistato il 3° gradino del podio società: Davide Vezzoli i complimenti se li merita ogni volta che gareggia ma ieri è stato perfetto, partito dalle retrovie è “scattato a tutta” portandosi subito davanti per poi mantenere un passo spettacolare fino alla fine ottenendo un tempo fantastico, 39^ posizione assoluta ai piedi del podio di categoria (4°) – Giuseppe Sorrentino si conferma in ottima forma, allunga sulla prima salita per poi andare con ottimo passo sulle successive e guadagnare, come suo solito, sulle discese dove pochissimi riescono a tenerne il passo – Daniele Lucioni ha confermato di essere tornato in forma ed aver superato i problemi fisici che lo hanno “rallentato” ad inizio stagione, tenendo “a vista” Giuseppe per buona parte della gara cedendo solo in parte sull’ultima salita – Massimo (Pres.) “paga ancora dazio” ma non sfigura, superare 3 ore di gara (quasi 4) e 2200 metri di dislivello quest’anno non è “nelle sue corde” ma riesce comunque a “limitare i danni” ed ottenere ancora un discreto risultato di categoria – Renato Lucherini, dopo le vicissitudini di inizio stagione, conferma i miglioramenti visti alla Rampignado facendo un ulteriore passo avanti ed ottenendo un importante 7° posto di categoria per la classifica generale del circuito Marathon Bike Specialized – Maryann Huckvale si riconferma ad alti livelli spingendo forte per tutta la gara e centrando per l’ennesima volta il podio di categoria (2^ MW3 – 4^ assoluta MW) – Andrea Francia ha dimostrato che “ricaricare le pile” e rilassarsi in vacanza abbinando piacevoli uscite in MTB con chilometri e dislivello “cambia la vita” (all’Elba poi…), per lui un ottima performance e tanta soddisfazione per essersi divertito su un percorso così impegnativo – Riccardo Medda si conferma lottando per tutta la gara con i compagni Andrea e Francesco ma senza tralasciare di fare qualche foto(!) alle vallate circostanti – Francesco Airaga “perde la sfida in famiglia” ma per pochi secondi dimostrando ancora una volta di essere all’altezza di gare così lunghe ed impegnative – Paolo Lani è encomiabile, alzataccia alle 5 e 3 ore di macchina per “esserci” e già questo non è poco, parte e va bene per un paio d’ore, poi si spegne la luce, crisi pesante, sosta prolungata al ristoro per idratarsi, ultima salita con lunghi e interminabili tratti fatti a piedi ma non molla, stringe i denti e chiude onorevolmente la prova dando un fondamentale contributo per la conquista del 3° posto Team – Sergio Brillo chiude la classifica Team ma dando dimostrazione di generosità ed altruismo: si ferma ad aiutare l’amico e “compagno di categoria” Caramaschi (M7 amico di tanti varesini per i suoi trascorsi alle gare del Gran Prix Valli Varesine) vittima di un guasto meccanico per riparare il quale Sergio perde tanto tempo ed alcune posizioni di categoria ma conferma di essere un “giusto”.

Doverosi anche i complimenti a Giovanni Aramini che, lontano dalle gare da qualche settimana per problemi fisici, ha partecipato alla 6 ore di Monguzzo in preparazione della Marathon Dolomitica (Mondiale Marathon Master) di sabato prossimo a Pinzolo-Madonna di Campiglio dove per il Bicitime saremo presenti in una ventina.

Infine un caloroso in bocca al lupo nella convinzione di rivederlo presto in sella, a Vincenzo Galfano, attualmente ricoverato in ospedale per un importante problema di salute, il peggio sembra passato… ti aspettiamo!

NOSTRI AL CROSS COUNTRY DEL BOIA – LA VIA DEL SALE IN ATTESA DELLA DOLOMITICA BRENTA

Domenica di “lunghi e salite” in preparazione dell’evento Team 2022, la spettacolare DOLOMITICA BRENTA di sabato 25 giugno che ci vedrà protagonisti sulle Dolomiti del Brenta in “zona Madonna di Campiglio”; anche questo week end, però, non sono mancati ottimi risultati da nostri “portacolori”: per la bella e ben organizzata prova del Cross Country dei Parchi in Valle del Boia (Team Evaloon) si sono schierati al via 5 nostri agguerriti bikers, tutti autori di grandi prove personali che si sono concretizzate in tre significativi podi di categoria: Alessandro Piermarteri 2° M4 – Angelo Riccardi 3° M5 (nonostante una foratura al 3° giro) – Marco Sessa 3° M1, con loro Simone Zarantonello 6° M1 e Luigi Rovera 11° M7.

Anche la storica e rinomata 100 Km dei Forti ha visto un nostro rappresentante al via, dopo oltre 2 anni di assenza è tornato in gara Giuseppe Romano che ha chiuso il “classic” con un buon 31° posto di categoria.

Ormai si avvicina l’evento Team “adrenalinico”, quello “duro” ma bellissimo a cui conta innanzi tutto esserci, poi tagliare il traguardo ed infine cercare di arrivare in condizioni “decenti” così da chiudere allegramente in serata con un’ottima cena locale di gruppo (organizzata da Alessandro): la Dolomitica Brenta, quest’anno “Mondiale Master Marathon”, ci aspetta sabato 25 giugno e noi non vediamo l’ora di apprezzarne i paesaggi e la professionale organizzazione (a detta di chi ci è stato gli anni passati), per questo ieri eravamo in tanti “distribuiti” nei boschi e sulle alture locali a “fare Fondo”.

Intanto sabato prossimo andremo numerosi anche a Limone Piemonte per La Via del Sale, bella ed impegnativa prova del Marathon Bike Cup Specialized in cui occupiamo il 3° gradino del podio Team, per l’occasione potremo contare sul contributo di Davide Vezzoli e Paolo Lani che si uniranno al “Gruppo Abbonati”.

DOMENICA 05 GIUGNO: BRAVI TUTTI ALLA RAMPIGNADO ANGELO SFIDA I TOP ALL’ITALIA BIKE CUP DI PERGINE-TN

A Bernezzo (CN) per la 4^ prova del Marathon Bike Cup (prossimo appuntamento sabato 18/06 a Limone Piemonte per l’impegnativa ma bellissima “Via del Sale”) ottimi risultati per tutti i nostri portacolori con Giuseppe Sorrentino che si riscatta dopo il ritiro di domenica scorsa alla Gran Paradiso (Rottura della ruota) chiudendo con un ottimo tempo ed il miglior piazzamento del Team, molto bene anche un ritrovato Daniele Lucioni che chiude a breve distanza da Giuseppe mettendosi alle spalle un “pres” un po’ sottotono, altra ottima prestazione di Stefano Ambrosini di poco alle spalle del “Pres” e significativo ritorno “ai piani alti” per Renato Lucherini (anche lui riscattatosi del ritiro alla Gran Paradiso per taglio del copertone), conferma per Maryann Huckvale che centra l’ennesimo podio tra le MW e conferme con ottimi risultati anche di Francesco Airaga, Andrea Guerini, Riccardo Medda (autore di una brutta caduta senza conseguenza serie) e Sergio Brillo… Finalmente tutti al traguardo, per la classifica Team avremmo bisogno di qualche presenza in più, il 3° posto tra le società è “a portata” ma alle prossime due prove (Via del Sale e Assietta Legend) non saremo molto numerosi per “giusta causa”… ma non molliamo!

In contemporanea il nostro funambolo dell’XC Angelo Riccardi sfidava i “Top Nazionali” in quel di Pergine (TN) divertendosi a “giocare” tra rocce e salti, porta a casa un 12° di categoria da applausi.

VITTORIE PER MARCO E ANGELO – BICITIME OVUNQUE PROTAGONISTA

Siamo una squadra spettacolo, un gruppo che ha fatto suo lo spirito sportivo e goliardico di tanti anni di passione, tutti liberi di andare e fare ciò che si vuole ma tutti uniti e pronti a condividere esperienze e risultati anche a centinaia di chilometri di distanza grazie a persone intelligenti e modeste, amici degli avversari e mai sopra le righe, consapevoli sia delle proprie virtù che dei propri limiti… GRANDI BIKERS!

Doveroso cominciare dalle 2 belle vittorie di Marco Sessa tra i Master 1 e Angelo Riccardi (in volata) tra i Master 5 a Castiglione Olona per l’XC RTO del Circuito dei Parchi dove il percorso già impegnativo è stato reso ancor più tecnico dalla pioggia esaltando le capacità dei nostri 2 “cavalli di razza”, con loro, a tenere alti i nostri colori, anche Luigi Rovera che ha ben figurato tra i Master 7+ chiudendo 11° di categoria.

Sole spettacolare a Cogne e percorso molto migliorato (e asciutto!) rispetto alle passate edizioni per la Gran Fondo Gran Paradiso, 3^ prova del Marathon Bike Specialized: ci siamo presentati in 12 al via ma purtroppo “solo” in 9 al traguardo, roccette e insidie non hanno mancato di fare “vittime”, in particolare spiace per Giuseppe Sorrentino costretto al ritiro quando “pregustava” l’ultima discesa e si trovava di in ottima posizione. Un percorso “apprezzato” dal “Pres” giunto ai piedi del podio di categoria e che ha esaltato l’ottima forma e le capacità di guida di Stefano Ambrosini appena fuori dai 10 (11°) nell’agguerrita categoria “giovane” degli Elitesport; bene Daniele Lucioni al rientro dopo un breve fermo per problemi fisici ed immancabile podio per la nostra allegra e fortissima Maryann Huckvale (3^).

Infine ennesima dimostrazione di forza per Davide Vezzoli alla Sunset Bike (BS) del circuito Brixia Tour, sempre in lotta per il 2° gradino del podio su un “percorso saponetta” ha chiuso poi 4° (34° assoluto) per due cadute sul finale, risultato che comunque gli consente di mantenere il 2° posto di categoria nella generale.

Domenica prossima Team già nuovamente sugli scudi con la 4^ prova del Marathon Bike Specialized (Rampignado a Cuneo) e l’XCO Nazionale a Pergine Valsugana (TN)… sempre a divertirsi!

15/05… DOMENICA INTENSA PER IL BICITIME R. T.

Mentre Ivan e Giò scalavano il sempre affascinante Generoso un nutrito numero di nostri tesserati si distribuiva su differenti manifestazioni di MTB: Pedalanghe (CN), D’annunzio Bike (BS), XC di Camino (AL) e Vinago Bike.

Qualche forzata assenza di nostri biker di rilievo non ha impedito al Team di ben figurare tra i vigneti e i noccioleti della durissima Pedalanghe a Cossano Belbo (CN) dove completare sotto il solleone (28°C) i circa 47 km con 1800 metri di dislivello non è stato per nulla banale: subito archiviata la pratica per un “infuriato” Andrea Francia, arrivato in mattinata dopo la “classica levataccia” ha prima bucato mentre era ancora in griglia per poi ritirarsi al 4° km per la rottura della valvola (gli farà compagnia Giovanni Aramini una quindicina di chilometri dopo); buoni risultati per gli altri anche se qualcuno si è dovuto “accontentare” come Daniele Lucioni che, dopo aver scollinato in ottima posizione in cima alla prima salita, ha dovuto poi “tirare i freni” ed accontentarsi di arrivare in fondo per il riacutizzarsi di un problema al ginocchio o come Renato Lucherini che ha disputato un’ottima prova ma è rimasto vittima dei crampi negli ultimi 2 km perdendo anche una posizione nella classifica di categoria. Sorprendente la prova del nostro neo tesserato Riccardo Medda, praticamente “neofita” a queste gare è andato fortissimo e dopo l’arrivo è sembrato il più fresco del gruppo, con lui si è distinto anche Francesco Airaga, anch’egli neo tesserato (ma con “esperienza”) che ha chiuso con un tempone la propria gara.

Dalla D’annunzio Bike (BS) del circuito “Brixia Tour” il fortissimo Davide Vezzoli porta a casa uno strepitoso ed importante, ai fini della classifica del circuito, podio di categoria dopo una prova esemplare, avanti così!

Anche dall’XC di Camino (AL) arrivano due ottimi risultati dai nostri “cross-countristi” Angelo Riccardi e Giuseppe Bacarrella con Angelo che chiude ai piedi del podio portando a casa la medaglia di “Legno”.

Infine nella gara di casa dell’amico Luigi Giotta, la “Vinago Bike”, sono stati Marco Sessa, Luigi Rovera e Simone Zarantonello a “dar lustro” alle nostre maglie con Marco sul terzo gradino del podio che con un po’ più di fortuna avrebbe potuto essere qualcosina in più!

Prossimo appuntamento per gli abbonati al Marathon Bike Cup Specialized (e per chi vuole unirsi al gruppo) il 29 maggio alla “classica” Gran Fondo di Cogne, la Gran Pradiso Bike, gara impegnativa ma sicuramente meno “massacrante” della Pedalanghe.