G.F. VIA DEL SALE: DAVIDE (4°) DA SPETTACOLO E CON LUI UN GRANDE TEAM (3°)

Bellissima gara con incredibili panorami su Francia ed Italia, percorso molto impegnativo (oltre 52 km per 2.200 m di dislivello) e tecnico “il giusto”, per arrivare in fondo bisogna sapersi gestire ma poi la soddisfazione è grande; organizzazione perfetta con la novità del Pasta Party “itinerante” ovvero la possibilità di mangiare in oltre 10 differenti ristoranti/trattorie/pizzerie, potendo scegliere tra numerose portate molto ricche e cucinate professionalmente… un modo ottimale per coinvolgere e far guadagnare (grazie agli organizzatori) le attività locali e lasciare a bocca aperta (e piena) i partecipanti… da riproporre anche in altre manifestazioni, peccato solo per la partecipazione ridotta (c.ca 400 partenti), meritavano altri numeri ma la concomitanza con la Hero e, forse, la scelta di anticipare al sabato non hanno “aiutato”.

Venendo ai “nostri” doveroso parlare di ognuno dei presenti grazie ai quali il Team ha conquistato il 3° gradino del podio società: Davide Vezzoli i complimenti se li merita ogni volta che gareggia ma ieri è stato perfetto, partito dalle retrovie è “scattato a tutta” portandosi subito davanti per poi mantenere un passo spettacolare fino alla fine ottenendo un tempo fantastico, 39^ posizione assoluta ai piedi del podio di categoria (4°) – Giuseppe Sorrentino si conferma in ottima forma, allunga sulla prima salita per poi andare con ottimo passo sulle successive e guadagnare, come suo solito, sulle discese dove pochissimi riescono a tenerne il passo – Daniele Lucioni ha confermato di essere tornato in forma ed aver superato i problemi fisici che lo hanno “rallentato” ad inizio stagione, tenendo “a vista” Giuseppe per buona parte della gara cedendo solo in parte sull’ultima salita – Massimo (Pres.) “paga ancora dazio” ma non sfigura, superare 3 ore di gara (quasi 4) e 2200 metri di dislivello quest’anno non è “nelle sue corde” ma riesce comunque a “limitare i danni” ed ottenere ancora un discreto risultato di categoria – Renato Lucherini, dopo le vicissitudini di inizio stagione, conferma i miglioramenti visti alla Rampignado facendo un ulteriore passo avanti ed ottenendo un importante 7° posto di categoria per la classifica generale del circuito Marathon Bike Specialized – Maryann Huckvale si riconferma ad alti livelli spingendo forte per tutta la gara e centrando per l’ennesima volta il podio di categoria (2^ MW3 – 4^ assoluta MW) – Andrea Francia ha dimostrato che “ricaricare le pile” e rilassarsi in vacanza abbinando piacevoli uscite in MTB con chilometri e dislivello “cambia la vita” (all’Elba poi…), per lui un ottima performance e tanta soddisfazione per essersi divertito su un percorso così impegnativo – Riccardo Medda si conferma lottando per tutta la gara con i compagni Andrea e Francesco ma senza tralasciare di fare qualche foto(!) alle vallate circostanti – Francesco Airaga “perde la sfida in famiglia” ma per pochi secondi dimostrando ancora una volta di essere all’altezza di gare così lunghe ed impegnative – Paolo Lani è encomiabile, alzataccia alle 5 e 3 ore di macchina per “esserci” e già questo non è poco, parte e va bene per un paio d’ore, poi si spegne la luce, crisi pesante, sosta prolungata al ristoro per idratarsi, ultima salita con lunghi e interminabili tratti fatti a piedi ma non molla, stringe i denti e chiude onorevolmente la prova dando un fondamentale contributo per la conquista del 3° posto Team – Sergio Brillo chiude la classifica Team ma dando dimostrazione di generosità ed altruismo: si ferma ad aiutare l’amico e “compagno di categoria” Caramaschi (M7 amico di tanti varesini per i suoi trascorsi alle gare del Gran Prix Valli Varesine) vittima di un guasto meccanico per riparare il quale Sergio perde tanto tempo ed alcune posizioni di categoria ma conferma di essere un “giusto”.

Doverosi anche i complimenti a Giovanni Aramini che, lontano dalle gare da qualche settimana per problemi fisici, ha partecipato alla 6 ore di Monguzzo in preparazione della Marathon Dolomitica (Mondiale Marathon Master) di sabato prossimo a Pinzolo-Madonna di Campiglio dove per il Bicitime saremo presenti in una ventina.

Infine un caloroso in bocca al lupo nella convinzione di rivederlo presto in sella, a Vincenzo Galfano, attualmente ricoverato in ospedale per un importante problema di salute, il peggio sembra passato… ti aspettiamo!

I commenti sono chiusi.